Digital Marketing: non sottovalutare mai questi 6 punti chiave

Sommario

Nell'era digitale, avere una presenza online forte è importantissimo per il successo di qualsiasi azienda, dalle grandi multinazionali alle piccole medie imprese. Il Digital Marketing offre una serie di strumenti e strategie per raggiungere questo obiettivo, permettendoti una connessione con il tuo pubblico di destinazione, un aumento della brand awareness e una generazione di leads e vendite.

In questo articolo, esploreremo alcuni passi-chiave per posizionare la tua azienda online. 6 Step che ti consigliamo di curare nel dettaglio perché saranno i primi touch-point con i tuoi potenziali clienti futuri.

Crea un sito web “solido”

digtial-marketing

Il sito web è la tua vetrina online, quindi è importante che sia ben progettato, informativo e facile da navigare. Dovrebbe includere tutte le informazioni che i potenziali clienti potrebbero cercare sulla tua azienda, sui tuoi prodotti o servizi e sui tuoi contatti. 

Non basta “andare online”. Fa' sì che la struttura dell’intero sito sia facilmente navigabile e leggera, che i link o i pulsanti siano ben visibili e che tutto sia il più intuitivo possibile. Molte aziende, anche grandi e importanti, hanno siti scadenti, lenti, complicati, “grandi elefanti” che non riescono a comunicare anche le cose più semplici.

Fondamentale è studiare un design reattivo, che sia progettato sia per il desktop, sia per coloro (tantissimi) che navigheranno da smartphone. Implementa nel tuo sito un blog aziendale, diventa un punto di riferimento per il tuo settore e fai crescere il sito anche a livello SEO. Infine, sii sincero: non inserire case studies inventati o finte recensioni del tuo servizio. Si capisce sempre quando accade. Metti solo feedback reali e progetti positivi, ma sempre senza ostentare.

Sfruttare il Social Media Marketing

illustrazione di una donna in un post instagram per il digital marketing

I social media sono un potente strumento per connetterti direttamente con il tuo pubblico di destinazione e costruire relazioni. Crea profili sui social media pertinenti al tuo settore (e al tuo target) e condividi contenuti interessanti e coinvolgenti con i tuoi follower. Puoi anche utilizzare i social media per promuovere i tuoi prodotti o servizi, rispondere alle domande dei clienti e generare leads.

Ti consigliamo di non trattare questa parte della comunicazione come “qualcosa di minore importanza, da fare solo se avremo tempo”. Con molta probabilità i tuoi potenziali clienti vedranno prima i tuoi account di Facebook, TikTok, Linkedin, Instagram e Youtube, rispetto al tuo sito.

Crea quindi un calendario di contenuti, pianifica con un mese di anticipo, ma stai pronto a seguire eventuali nuovi trend e tendenze che possono durare lo spazio di un giorno.

Oltre alla sezione commenti di ciascuna piattaforma, sfrutta Threads o X per rispondere a domande e dubbi dei tuoi clienti e creare così un rapporto di vicinanza maggiore.

E ricordati: analizza i risultati. Sempre. Sfruttali per cambiare i piani editoriali futuri. 

SEO E SEA: due strategie complementari per il posizionamento online

Lo abbiamo accennato già nel primo paragrafo, all'interno del Digital Marketing, due pilastri fondamentali per il posizionamento online sono la SEO (Search Engine Optimization) e la SEA (Search Engine Advertising). Sebbene entrambe mirino ad aumentare la visibilità del tuo sito web sui motori di ricerca, si differenziano per il loro approccio e i risultati ottenuti:

SEO: la SEO si concentra sull'ottimizzazione organica del tuo sito web per posizionarlo più in alto nei risultati di ricerca gratuiti. Questo processo implica diverse attività, tra cui la ricerca di parole chiave, la creazione di contenuti di alta qualità, l'ottimizzazione tecnica del sito web e la costruzione di backlink. I benefici della SEO sono a lungo termine e, con un lavoro costante, possono portare a un traffico web duraturo e qualificato.

SEA: la SEA, invece, si basa sulla pubblicità a pagamento sui motori di ricerca, come Google Ads o Bing Ads. Creando campagne mirate con parole chiave pertinenti al tuo business, puoi far apparire il tuo sito web in cima ai risultati di ricerca quando gli utenti effettuano determinate ricerche. La SEA offre risultati rapidi e misurabili, permettendoti di monitorare il ritorno sull'investimento (ROI) delle tue campagne.

L'utilizzo combinato di SEO e SEA può massimizzare la tua visibilità online e generare più traffico verso il tuo sito web o il tuo store online. La SEO getta le basi per una solida presenza organica a lungo termine, mentre la SEA fornisce un impulso immediato e misurabile al traffico e alle conversioni.

roi calculator

Conosci il tuo pubblico, definisci i tuoi obiettivi

Sì, questo doveva essere il primo punto, il paragrafo primario, quello più importante. Hai ragione.

Prima di intraprendere qualsiasi attività di Digital Marketing, è importante definire chiaramente gli obiettivi. Cosa vuoi ottenere dalla tua presenza online? Vuoi aumentare la brand awareness? Generare più leads? Vendere più prodotti o servizi? Avere obiettivi chiari ti aiuterà a scegliere le strategie e i canali più adatti alle tue esigenze.

Per creare campagne di Digital Marketing efficaci, è fondamentale conoscere il tuo pubblico di destinazione. Chi sono i tuoi clienti ideali? Quali sono i loro interessi, bisogni e comportamenti online? Una volta che avrai una comprensione chiara del tuo pubblico, potrai creare contenuti e messaggi personalizzati che risuoneranno con loro e che, soprattutto, potrai misurare.

Non avere chiari obiettivi e target porterà solo confusione, ansia da prestazione, e risultati scadenti da un punto di vista del digital marketing. È necessario che ogni parte dell’azienda sappia quali siano target e obiettivi, in modo tale che, anche da un punto di vista della comunicazione, tutti lavorino verso una direzione precisa.

Le Landing Page hanno la stessa importanza del sito

mani-che-tengono-un-foglio-con-analisi-di-una-struttura-di-landing-page

Hai definito gli obiettivi e il tuo target. Hai creato un sito responsive e bello da navigare. Sui social network hai trovato la tua voce, il tuo tono e le grafiche per ciascun post e stai ottenendo un ottimo engagement da parte dei tuoi follower. Ora, però, vuoi lanciare un nuovo prodotto o un nuovo servizio. Bene, cura la landing page, mi raccomando!

Le landing page sono fondamentali, sono importantissime. Spesso vengono create di fretta perché servono come atterraggi nelle campagne, ma non fare questo errore. Dedica il giusto tempo, analizza un possibile comportamento di un utente e crea una landing che convertirà il traffico in lead e vendite.

Design semplice, quasi minimalista. Inserisci solo le informazioni essenziali, eventuali approfondimenti spostali in pagine satellite attraverso collegamenti ben visibili. Evidenzia le call to action. Sii chiaro, diretto, veloce, ma anche elegante, “bello”, accattivante. Ricorda, da un punto di vista esperienziale, una landing potrebbe essere vista come una sorta di homepage da parte dell’utente, il primo touch-point al di fuori dei social network.

Ricorda di "parlare" con i tuoi contatti: content e email marketing

Non accontentarti. Non pensare che allargare e riempire sempre di più il tuo CRM sia la meta. È solo l’inizio. Ora che sempre più persone si fidano dei tuoi servizi e comprano i tuoi prodotti, sfrutta l’onda per “parlare con loro”.

Il Content Marketing è la creazione e la condivisione di contenuti di valore per fidelizzare (o attirare) i clienti. Questo può includere articoli del blog, infografiche, video, ma potrebbero essere anche esclusivi eBook che approfondiscono una tematica importante per il tuo target (ad esempio: un ricettario per coloro che vendono prodotti per la cucina, oppure una brochure che spieghi e illustri i nuovi prodotti aziendali o, ancora, un vademecum con le azioni migliori da seguire per creare un piano editoriale efficace). I contenuti di alta qualità possono aiutarti a stabilire la tua azienda come leader del settore, generare leads e aumentare le vendite.

I contatti del tuo database sono un vero tesoro. Grazie all’invio di mail e newsletter potrebbero essere proprio loro a leggere in anteprima di una nuova promo, un nuovo codice sconto, servizio o un videoturorial. Così facendo, grazie all’email marketing, aumenterà la fidelizzazione dei tuoi contatti che resteranno sempre aggiornati e, registrando i loro comportamenti (quanti aprono la newsletter? Dove cliccano?), potrai anche segmentare il tuo CRM su liste di qualità.

Conclusioni

Il Digital Marketing offre una vasta gamma di opportunità per le aziende di qualsiasi dimensione per posizionarsi online e raggiungere i propri obiettivi. Definendo i tuoi obiettivi, conoscendo il tuo pubblico di destinazione e utilizzando le giuste strategie (anche di inbound marketing), puoi creare una solida presenza online che ti aiuterà a far crescere la tua azienda.

Ricorda che il Digital Marketing è un processo continuo. Dovrai monitorare i tuoi risultati e apportare modifiche alle tue strategie nel tempo per rimanere all'avanguardia e ottenere i migliori risultati.

Oltre a quanto sopra, è importante ricordare che il Digital Marketing è in continua evoluzione. È importante rimanere aggiornati sulle ultime tendenze e tecnologie per assicurarsi di utilizzare le strategie più efficaci per raggiungere il proprio pubblico.

Consulenza gratuita

Tocca a te, lascia il tuo commento!



cri copia Filippo Ronca

Scrivo, perché se dovessi parlare potrei ferire qualcuno con il mio accento bresciano. Vorrei dire che ho studiato Giornalismo, ma poi quelli che l’hanno studiato davvero, alla Scuola di Giornalismo intendo, si arrabbierebbero. Allora vorrei dire che ho studiato Lettere e Filosofia, ma poi i letterati e i filosofi, apriti cielo, “Non sei uno di noi!” e avrebbero ragione, per carità. Allora vorrei dire semplicemente che mi sono laureato, ma anche qui, quelli che hanno studiato cinque, sei, dieci anni mi direbbero “E la chiami laurea quella?”. Allora, per non far arrabbiare nessuno, dico semplicemente che ho studiato, sì, qualcosa ho studiato. E nessuno può arrabbiarsi, nemmeno le professoresse e i professori che ho avuto al liceo, perché loro mi han già bocciato un anno, quindi, in caso di rabbia, siamo già pari. Poi, io, ti dico, mi piace anche Parigi, Venezia di notte, il cinema che c’è la stanza tutta al buio come una magia, i portici, le caramelle del mercato, un libro qualunque di Gustav Stiksen (ammesso che ne abbia mai pubblicato uno) e l’Arte Concettuale, che non ci capisco nulla, poi mi sembra di capire tutto, e invece no, non ci capisco nulla. Che poi io ho detto all’inizio che scrivo, ma, ad esempio, la punteggiatura. La uso. A caso; è un problema, lo capite!